Cerca e premi Invio

Call for papers “Adelaide Ristori e il Grande Attore. Radicamento, adattamento ed esportazione di una tradizione”, Convegno Internazionale di Studi, Genova, 2-3-4 novembre 2022

Scadenza per la presentazione delle proposte: 30 settembre 2021.

In occasione del bicentenario della nascita di Adelaide Ristori (Cividale del Friuli, 29 gennaio 1822), il Dipartimento di Italianistica, Romanistica, Antichistica, Arti e Spettacolo dell’Università degli Studi di Genova, il Museo Biblioteca dell’Attore e il Teatro Nazionale di Genova, nell’ambito della candidatura al programma Anniversari UNESCO 2022-2023 e in collaborazione con il PRIN 2017 Il lavoro dell’attore italiano tra modelli nazionali e contesti internazionali: biografie, processi organizzativi e esperienze artistiche, promuovono un convegno internazionale di studi sulla Grande Attrice.

Il convegno intende, in primo luogo, indagare in tutta la sua portata il Fondo Adelaide Ristori (Donazione Giuliano Capranica del Grillo), eccezionale per ricchezza e varietà documentaria, esempio forse unico di archivio privato d’attrice dell’Ottocento. Conservato presso il Museo Biblioteca dell’Attore e oggetto di una ricognizione e di un riordino recenti, il fondo Ristori permette di attraversare le dimensioni artistica, economica, pubblica e privata dell’attrice. Esso costituisce inoltre il naturale termine di confronto delle tracce documentarie che il teatro della Grande Attrice ha sparso in Italia e all’estero.

Il convegno invita perciò le studiose e gli studiosi, italiani e stranieri, a fare emergere, parallelamente allo studio delle carte genovesi, anche la documentazione altrove dislocata e a metterla in dialogo con quanto Adelaide Ristori ha voluto conservare e trasmettere di sé. In seconda istanza, il convegno vuole suggerire due larghe prospettive di approccio interpretativo al caso Ristori e, di riflesso, al più ampio tema del teatro del Grande Attore. Da una parte, si invitano i partecipanti ad affrontare il rapporto di complementarità dialettica tra la dimensione “nazionale”, intesa come radicamento storico e culturale della specificità teatrale italiana, e la sua proiezione transnazionale e addirittura globale, che si traduce nell’incontro con platee non italofone e nell’inventivo adattamento di strategie recitative e organizzative. Dall’altra parte, si vuole segnalare, all’incrocio fra la dimensione monumentale dell’archivio e l’uso storiografico della documentazione, il tema della costruzione della celebrità e delle strategie di autorappresentazione di sé.
In dialogo con queste linee generali, studiosi e studiose sono invitati a presentare proposte su argomenti di specifico interesse che sviluppino predilezioni individuali d’indagine.

Se ne elencano di seguito alcuni, a titolo di esempio:

– drammaturgia d’attore: casi studio a partire da copioni, parti levate, ecc.; strategie compositive della partitura testuale e di quella spettacolare (allestimento, costumi, musiche di scena);
– arte della recitazione: approccio estetico e tecnica; costruzione e stabilizzazione del repertorio;
– rapporto con le generazioni precedenti e successive; confronto con modelli e scuole di altre
nazioni;
– rapporti drammaturgici ed estetici con il teatro musicale;
– ricezione della critica e del pubblico in Italia e all’estero;
– iconografia, in e fuori scena;
– autobiografia e biografie apocrife;
– strategie gestionali e prassi organizzative; aspetti economici dell’azienda capocomicale e gestione del patrimonio; tournée internazionali e mobilità culturale transnazionale; ideazione di una teatralità globale, comunicazione, promozione e pubblicità;
– Adelaide Ristori e la categoria storiografica del Grande Attore;
– Adelaide Ristori e la dimensione del genere;
– il tema politico: Adelaide Ristori patriota e testimonial dell’Italia unita.

Le lingue del convegno sono italiano, francese, inglese. Chi volesse partecipare è invitato a inviare all’indirizzo adelaide.ristori2022@gmail.com una proposta nella lingua prescelta per l’intervento, contenente un abstract (max 2000 caratteri) e una propria biografia/presentazione (max 500 caratteri).

Sono benvenute le proposte di giovani studiosi.
Termine per l’invio delle proposte: 30 settembre 2021.
Comunicazione degli esiti ai proponenti: 30 novembre 2021.

Oltre ai pasti, che saranno offerti dall’organizzazione, è previsto per i partecipanti un rimborso parziale delle spese sostenute. Informazioni più precise saranno rese note all’atto della comunicazione di accettazione della proposta.
È prevista la pubblicazione degli atti del convegno.

Comitato scientifico:
Alberto Bentoglio – Università di Milano
Livia Cavaglieri – Università di Genova
Marion Chénetier-Alev – École normale supérieure (Paris Sciences & Lettres)
Gerardo Guccini – Università di Bologna
Donatella Orecchia – Università di Roma Tor Vergata
Matteo Paoletti – Università di Bologna
Armando Petrini – Università di Torino
Gian Domenico Ricaldone – Museo Biblioteca dell’Attore
Mirella Schino – Università di Roma Tre
Francesca Simoncini – Università di Firenze
Carlotta Sorba – Università di Padova